I luoghi di interesse

Il parco regionale dei Boschi di Carrega

Il parco, nel quale si respira un'aria di particolare raffinatezza, è caratterizzato da ampi boschi con laghetti, prati e campi coltivati.
La bellezza dei luoghi ha da sempre affascinato la nobiltà parmense che ha storicamente eletto queste colline a luogo di svago e villeggiatura. Proprietà dei Savoia e più tardi acquistata dai piemontesi principi di Carrega, oggi il parco è una straordinaria risorsa paesaggistica, naturalistica e culturale. 
Nel cuore dell'aea protetta, in parte nascosto dalla rigogliosa vegetazione del parco all'inglese, sorge il Casino dei Boschi, una delle più splendide dimore dell'intera regione. Realizzato dal Petitot nel '700, venne modificato ed ampliato da Maria Luigia mediante la costruzione di un lunghissimo colonnato, al centro del quale risalta il Casinetto, un tempo teatrino di corte e oggi prestigiosa sede degli uffici del parco.

Il Casino dei Boschi

L'accesso principale ai Boschi conduce al celeberrimo Casino, dove la storia la si respira con la stessa voluttà con cui si inala il profumo delle essenze della foresta. Fu residenza Ducale, costruita verso la fine del '700 da Maria Amalia di Borbone e acquisito e modificato da Maria Luigia d'Austria, moglie di Napoleone. Con un plus la visita guidata gratuita alla famosa antica ghiacciaia del Casino dei Boschi; oggi parte del complesso monumentale, il vano sotterraneo a sezione cilindrica serviva un tempo per conservarvi cacciagione e vivande.
L'interno della villa non è visitabile, mentre al giardino si accede con escursione guidata, a piedi o in carrozza.
 

La villa del Ferlaro

Non distante dal Casino dei Boschi si trova la Villa del Ferlaro, alla quale si accede attraversando il suggestivo viale di cedri monumentali che un tempo congiungeva le antiche residenze ducali. La sua trasformazione si deve all'architetto Gazzola che venne incaricato dalla Duchessa di Parma Maria Luigia di attuare i numerosi lavori di trasformazione del preesistente casino per destinarlo ai propri figli.  A seguito di questa rielaborazione l'edificio perse le sue primitive caratteristiche di casino di caccia per assumere quelle di villa neoclassica. Come il Casino dei Boschi, la costruzione è circondata da un parco all'inglese ricco di essenze esotiche. Attualmente la residenza è di proprietà privata e non è visitabile all'interno. L'itinerario proposto dal Parco si svolge lungo il Viale dei Cedri fino alle vicinanze della Villa. Da quì, per un ampia carraia, si raggiungono il Lago dei Pini e la zona agricola di Montecoppe. Sono previste escursioni in carrozza per gruppi.

I laghi dei Boschi

La quiete e la bellezza dei Boschi di Carrega sono arricchite dalla suggestiva presenza di piccoli specchi d'acqua circondati da alberi monumentali. Si tratta di otto laghi, ognuno con proprie caratteristiche e particolarità. Tutti artificiali, tranne uno, sono stati costruiti dalla famiglia Carrega, ultima proprietaria dei territori del Parco, con lo sbarramento di piccoli corsi d'acqua sia per l'irrigazione che per arricchire la varietà del paesaggio.
Golf Club La Rocca

Golf Club La Rocca

Nato nel 1985, il Golf Club La Rocca si sviluppa sui primi contrafforti collinari che dominano la pianura parmense, proprio a ridosso dell'antico borgo ducale di Sala Baganza.
Il campo, disegnato da Marco Croze, utilizza un'area situata sul limitare della pianura, proprio dove iniziano i primi declivi delle colline verso l'Appennino, dolcemente ondulato, si snoda tra boschi di querce, acacie e laghetti artificiali, non di rado attraversato da branchi di caprioli.
Stagione: aperto tutto l'anno, chiuso i lunedì non festivi e nel mese di gennaio.
Attrezzature: campo pratica, pitching green, putting green, chipping green, golf carts, noleggio bastoni e carrelli, pro shop, maestri a disposizione, bar, ristorante, parcheggio, spogliatoi, sala TV.

E ancora...

E ancora...

Per godere appieno della bellezza del Parco in ogni stagione, a richiesta è disponibile un servizio di carrozze d'epoca che, dall'interno del parcheggio del ristorante, vi porteranno lungo i sentieri della storia e della natura, in un'alchimia magica di romanticiscmo e bellezza.
L'ideale per chiudere la giornata in modo inusuale e conoscere la nostra terra in tutto il suo incanto disarmante.